* Home

* Scrivi

    La rubrica di    Augusto Lucchese

 Politica e Attualità

 

Controcorrente 

 Storia, ricerca, documentazione

Facezie e Ilarità

  Economia

 Fisco

 

La Sicilia ieri

ed oggi

 

Società,

Tradizioni

 

 

Giornalismo, Media e Web

 

Ambiente e Natura

 

 Pensieri e Riflessioni

 

Incudine e Martello

 

Poesia

 

Sintesi di Storia        

 
   
 

Genova – Ponte MORANDI - Ennesima tragedia Italiana


E’ del tutto superfluo rifarsi ai particolari del crollo del Ponte ”Morandi” di Genova.  Se ne è tanto parlato e sparlato, discusso magari impropriamente o polemicamente, chiacchierato strumentalmente in TV per riprovevoli fini esibizionistici o di cassetta. Il tutto come da innata abitudine. Ognuno ha detto la sua e non sono mancate le consuete insulse disquisizioni di chi usa Facebook o altri network per ostentare il proprio io. La solita pietra buttata a casaccio nel putrido stagno della ciarlataneria da baraccone.  E’ incorreggibile l’invereconda improntitudine di questi signori web dipendenti...... leggi tutto

 

   

 

                     

                  CIVILTA'ALLO SBARAGLIO.                    

Un pericolo PER l’intero Pianeta.


Sono parecchi i ciarlatani da fiera, gli inutili parolai, gli inqualificabili perditempo delle varie reti di social network, gli ingordi consumatori di “minuti smartphone” che, in uno ai molti farisei vanagloriosi e formalisti,  contribuiscono, in gran misura, a formare il quadro d’insieme di un certo deteriorato ambiente sociale.  L’ingordigia, la furbizia, la corruzione, il falso perbenismo, la rinuncia a perseguire seri principi di risanamento morale della società e di rilancio dei valori comportamentali dei singoli, rappresentano, per altro verso,  la friabile base su cui è costruito il tempio dell’ambigua globalità consumistica.  Una sorta di insita tendenza a privilegiare il fatuo e caduco mondo dell’apparenza rispetto alla concreta interiorità dell’esistenza.

     L’insana frenesia del benessere materiale e dell’arricchimento, è divenuta una sorta di religione cui sinergicamente aderisce la gran massa della malsana società.  I pochi idealisti rimasti in lizza, assertori dei valori della preziosa civiltà umana, sono soverchiati dalle orde devastatrici degli arroganti e nefasti detentori del potere (politico, finanziario, economico, chiesastico, per non dire di quello malavitoso) che hanno nel dio denaro, nell’affarismo, nella sfarzosa ostentazione di una più o meno estorta ricchezza, i loro idoli.   Abiurata ogni plausibile Fede, emarginati i sentimenti, i valori collettivi, i principi del rispetto per i propri simili e per la natura dispensatrice di vita, la salutare sorgente della civile esistenza, unica insostituibile generatrice di benessere interiore e mentale. s’è impoverita ed inaridita. L’uomo è oggi lanciato verso un incerto futuro in cui, probabilmente, i valori dell’essere andranno sempre più a rarefarsi se non proprio a perdersi. 

     Ringraziando l’inarrestabile inquinamento terraqueo e atmosferico, compaiono già all’orizzonte gli spettri della sempre maggiore invivibilità di estese aree del Pianeta, della fame e della sete ormai di casa anche fra i popoli che si vantano d’essere “progrediti” e “civili”, della accentuata penuria di materie prime e di alimenti di base, della povertà che dilaga e coinvolge miliardi di uomini.  Tutto ciò con buona pace dei molti pontefici in cattedra - veri o falsi, laici o religiosi, non ha importanza - che ritengono di potere seguitare ad irretire e dominare l’umanità con tossiche chiacchiere dottrinarie o politiche, con incongrue promesse, con velleità egemoniche.

     Senza dire di quei piccoli, grandi o improvvisati tiranni - pur se talvolta ammantati con vestimenti di taglio pseudo democratico -  che spregevolmente ricorrono all’uso della forza per imporre i loro tornacontistici piani di accaparramento e di mantenimento del potere territoriale, finanziario ed economico.  Sono personaggi che, viepiù, vivono quasi sempre  da nababbi - con il denaro ricevuto dal popolo o estorto al popolo - in sontuosi palazzi istituzionali, attorniati da una mercenaria folla di ingordi cortigiani, da folte, selezionate e inamidate schiere di uomini-robot in divisa, da insensibili burocrati d’alto rango.  Personaggi che operano, oltretutto, fra sfarzi e sciupii degni delle più nefaste casate monarchiche e imperialistiche d’altri tempi o delle ingorde dinastie dei Sultani ed Emiri d’oriente.

     La coercizione, la repressione, la prepotenza sono un fragile muro d’argilla, peraltro parecchio obsoleto, mantenuto in essere dai vari despoti che tiranneggiano sul Pianeta compromettendone  l’avvenire oltre che attentando al futuro delle nuove generazioni. E’ chiaro che, perdurando gli odierni sistemi di malgoverno globale, tale muro è destinato ad andare in frantumi, pur se potrebbe determinare uno spaventoso tschunami capace di travolgere l’umanità intera. 

 

                5 agosto 2018                                                                                                                              A.Lucchese                       

                                                                                                               Ass.ne ETHOS

 


 

 
                 
  Recenzioni :

                                 GIOVANNI XXIII -

     IL PAPA DELL'UMILTA' E DELLA BONTA'    

                                                                                                                                                                    .... leggi tutto

 
 

 

Palazzo Presidenza e Direzione Generale Cassa di Risparmio V.E. – Palermo
 

- Anni ‘90 -

CRISI DEL SISTEMA CREDITIZIO IN SICILIA

di Augusto Lucchese


Il sistema creditizio nazionale, uscito fuori dall’infausto lungo periodo di letargo causato dagli avvenimenti bellici 1940-1945, dovette affrontare giocoforza, ripartendo quasi da zero, i gravi problemi della ricostruzione. Prima d’ogni cosa il rigurgito della mostruosa inflazione che aveva distrutto il valore della moneta, che aveva depauperato le risorse finanziarie del sistema produttivo e che aveva falcidiati i risparmi delle famiglie.    ...leggi tutto

 

 

 

 

 

 

 

“SPEREQUAZIONE DEL SISTEMA CREDITIZIO

IN SICILIA”



L’odierno squilibrio del sistema creditizio siciliano scaturisce dalle seguenti considerazioni:

• Circa il 70% del mercato bancario isolano è sotto controllo di gruppi creditizi aventi sede legale e operativa in altre Regioni italiane;
• il fatto influisce parecchio sull’andamento dell’economia siciliana sia per la difficoltà di accesso al credito che per le remore burocratiche e amministrative riguardanti i criteri parecchio restrittivi e discriminatori nei confronti degli operatori siciliani;   ......leggi tutto

 

 

 

L’argomento di che trattasi è stato oggetto, di recente, di una trasmissione di RAI-STORIA, sotto la guida del valente giornalista Paolo Mieli e con la partecipazione della preparatissima Prof.ssa Chiara Colombini, dell’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea (Istoreto).
Avendo attentamente seguito tale reportage, mi sono rifatto al ricordo di mio cognato Giuseppe Miccichè - Ufficiale del Regio Esercito in Grecia nel 1941 1942 e 1943, che ebbe a vivere quella tragica esperienza proprio nei luoghi e nei modi esposti. Prima della sua dipartita, avvenuta nel 2005, ha lasciato parecchio materiale riguardante la sua triste odissea, peraltro raccontata e inserita in un breve testo dedicato ai familiari.



 


 



INTERNATI MILITARI ITALIANI (i.m.i.)

di Augusto Lucchese
 

 

L’epopea dei cosiddetti INTERNATI MILITARI ITALIANI (I.M.I.), ancora oggi largamente sconosciuta alla massa degli italiani pur se estremamente tragica, ebbe il suo incredibile prologo nei fatidici giorni di inizio settembre 1943.     leggi tutto...

 

 


 

Commissione parlamentare d’inchiesta sulle Banche.
Pungenti riflessioni.

 


 

Corre l’anno di grazia 2017 ma sembra che dalle parti del Parlamento italiano il tempo si sia fermato a qualche lustro addietro.
Il varo della Commissione d’inchiesta sulle Banche (o sul sistema creditizio e finanziario più in generale, ivi compresa la CONSOB) è stato deciso con molto ritardo. Peraltro a fronte di multiformi dubbi e incertezze.
Se le Istituzioni democratiche della Nazione avessero funzionato a dovere (senza condizionamenti lobbistici, di gruppi di potere o degli inaffidabili Partiti politici) detta Commissione d’inchiesta avrebbe dovuto essere istituita già negli anni ‘90, quando a vario titolo regnavano i vari Amato, Ciampi, Berlusconi, Dini, Prodi e non ultimo l’amletico D’Alema. Erano gli anni in cui non s’era ancora spenta l’eco di Craxi, di De Mita, di Andreotti, di Forlani, mentre sull’ambito trono di Governatore della Banca d’Italia s’erano succeduti lo stesso Ciampi,Fazio e Draghi. Peraltro, sia Ciampi che Dini avevano già ricoperto, dal 1978 al 1994, l’incarico di Direttore Generale della importante, complessa e autonoma struttura cui è demandato il compito di sovraintendere e vigilare sul sistema bancario nazionale.    leggi tutto...
 

 

 


LA SCENEGGIATA DELLE ELEZIONI REGIONALI

Parte terza - Epilogo ben poco glorioso

Come volevasi dimostrare il “laboratorio” (o “banco di prova”) delle elezioni regionali in Sicilia s’è chiuso con un risultato parecchio preoccupante. Non tanto per i politici di professione o di recente acquisizione, non tanto per i partiti delle “divisioni” o delle turlupinature più o meno palesi, ma sicuramente per quella parte della Sicilia che ancora spera in un “ravvedimento operoso” dei suoi nuovi tiranni pseudo democratici.
Solo apparentemente e numericamente (ma non idealmente), è risultato vincente il minestrone del centro destra, un instabile agglomerato di nemici-amici d’ogni specie e razza, uniti solo dalla velleità utilitaristica di conquistare ad ogni costo le stanze dei bottoni di Palazzo dei Normanni. Tale conquista (frutto del 39.8% del 46,7% dei votanti, pari ad un 18,4% degli aventi diritto al voto), porterà a Sala d’Ercole la risicata quanto insicura e parecchio frazionata maggioranza di 36 “onorevolicchi” targati centro destra.
Il cavallo di Troia del maggioritario senza quorum (raffigurato dalla sbiadita figura dell’eroe di “Diventerà bellissima”, col suo scarso 6% pari all’effettivo 2,80% circa), sembra abbia funzionato a dovere e i giannizzeri forzisti, nordisti ed ex fascisti (con al seguito gli “impresentabili” di propria competenza, portatori di un consistente paniere di voti più o meno liberi) hanno ottenuto il “pass” per tornare ad insediarsi nel paludoso e infido mondo dell’asfissiante ed elefantiaca gestione burocratica della Regione. Potrebbe trattarsi di una autentica “vittoria di Pirro”. Checché ne dica il redivivo attempato Berlusconi.    
 leggi tutto...
 

 

 ALTRI TESTI e articoli

 
 

Ad integrazione di quanto già pubblicato nell'agosto del 2015 ("La Cina, futura dominatrice del Pianeta?), proponiamo ai lettori questa nuova pagina.

 

  Il PERICOLO DELLE BORSE ASIATICHE

LEGGIAMO e COMMENTIAMO

 

Riportiamo - fra virgolette - il testo integrale di un editoriale apparso alcuni giorni addietro sul WEB (Morningstar.it del 13/01/2016) a firma di Marco Caprotti.  Il citato elaborato trae spunto dall’ulteriore scossone tellurico - con epicentro le Borse di Shanghai e Shenzen -  verificatosi nell’ambito dell’incontrollato e affaristico mondo economico-finanziario del pur sempre misterioso oriente cinese. Ci permettiamo di chiosare, paragrafo per paragrafo, le argomentazioni esposte al fine di precisarne, o eventualmente confutarne, i contenuti e le conclusioni.  .....Leggi tutto

 

 

 

Cosa succede in Cina?

E' in grado di aspirare ad essere la futura dominatrice   del Pianeta ?             

   .....leggi tutto

 
 

"LAUDATO SI'


ENCICLICA SULLA CURA DELLA CASA COMUNE



"In larga parte è l'uomo che prende a schiaffi la natura, continuamente. Noi ci siamo un po' impadroniti della natura, della sorella terra, della madre terra. Un vecchio contadino una volta mi ha detto: 'Dio perdona sempre, noi gli uomini - perdoniamo alcune volte, la natura non perdona mai', se tu la prendi a schiaffi lei lo fa a sua volta. Credo che noi abbiamo sfruttato troppo la natura".


Papa Francesco, con la Sua consueta bonomia ma con la incontestabile forza morale e spirituale che gli deriva dal non essere sottomesso al formalismo (anche diplomatico), ......leggi tutto

 

 

RAZZISMO,

un allarme globale.


                     .....Leggi tutto

 

                        LA TRUFFA DELLE PENSIONI:
... dalla “rapina” di MONTI  … all’elemosina di RENZI.
Rivalutazione secondo Consulta?
  No, … solo secondo il “vangelo” di Matteo.


                                                di Augusto Lucchese

Il 30 aprile u.s., sotto un cielo stentatamente primaverile (1), i maltrattati pensionati di base (quelli della famosa cinghia) hanno vissuto la sensazione di un bel miraggio.  .... leggi tutto

 

In relazione a quanto accaduto di recente circa lo sprofondamento di una “carreggiata” della statale 121 PA-AG (appena “collaudata”, si fa per dire) e circa il cedimento di alcuni piloni del viadotto “Himera” della A 19 PA-CT,
riproponiamo
uno scritto risalente all’estate del 2011

 

AUTOSTRADA
CATANIA – PALERMO


di Augusto Lucchese

Giorno 13 luglio ho avuto occasione di partecipare al convegno organizzato a Palermo (Villa Zito) dalla Fondazione Congiuntura RES (Istituto di Ricerca su Economia e Società in Sicilia) sul tema “Analisi e Previsioni della economia in Sicilia”, cui sono intervenuti personaggi d’alto profilo. Lungo il viaggio di ritorno, percorrendo la malconcia e insicura Autostrada Palermo-Catania, non ho potuto fare a meno di osservare, ...... leggi tutto

 

                   CRISI e DISOCCUPAZIONE


Calo di produttività, scarsi e disordinati investimenti, normative non adeguate ai tempi, fatiscente tecnica innovativa e organizzativa.

--------------


Associazione ETHOS – 8 maggio 2015 –
Intervento di Augusto Lucchese sul tema:
“Paure e ricerca di certezze nella società di oggi”
Relatore l’Avv. Pino Ferrante.
 --------------


Già all’inizio della sua dotta e brillante trattazione del tema enunciato, l’avv. Ferrante s’è soffermato ...... leggi tutto

 

 

          1

                  I mali oscuri (ma non tanto)
della odierna società tecnologica e consumistica.

Violenza e delitti, delinquenza e malaffare,
corruzione e immoralità, scadimento morale e valoriale
sete di potere e illecito o piratesco arricchimento.


E’ parecchio evidente che, nell’anno di grazia 2015, il pronosticare ottimisticamente....  leggi tutto

 

2
I mali oscuri (ma non tanto)
della odierna società tecnologica e consumistica.

Televisione & Cinema

A fronte delle considerazioni circa l’odierno clima di violenza che attanaglia il Mondo (di cui al foglio “1” - stesso titolo) non va dimenticato che, in uno alle molteplici colpe e alle pesanti responsabilità attribuibili, come detto, ai vari sistemi politico-istituzionali e supernazionali dominanti, esistono quelle non meno gravi facenti capo al cosiddetto "Quarto potere" (1), ....... leggi tutto

 

LA LEGGE ASSOLVE ….
LA SOCIETA’ CONDANNA.


Giorni addietro, parlando con i giornalisti, il “bravissimo” (ma costosissimo) avvocato Prof. Franco Coppi, difensore “non d’ufficio” di un reo già riconosciuto per tale - leggi Berlusconi Silvio -, ha fatto emergere una realtà giurisdizionale squisitamente “made in Italy” che, quantomeno, lascia perplessi e incrina il concetto di giustizia uguale per tutti. ...leggi tutto

 

 

“Compro tutto ………”


Un nostro amico e corrispondente nisseno (vedi rubrica “Riceviamo e pubblichiamo”) ci ha fatto pervenire uno degli ultimi suoi giornalieri “pensierini” (quasi sempre trattasi di profonde, documentate e inconfutabili riflessioni), intitolato “compro tutto…” e riguardante l’annuncio dell’OPA - offerta pubblica di acquisto - lanciata da “El Towers” (una azienda del gruppo Fininvest-Mediaset) per l’acquisto della quota di maggioranza di RAI-Way.... leggi tutto

 

 
                 
 

NAZARENO”
BRACCIO DI FERRO BERLUSCONI – RENZI.
GRANDI MANOVRE DI POTERE o SCELLERATI PATTI OCCULTI?

leggi tutto

 
                 

   MOLTE DIVISE.
Molte spese, molti sciupii, parecchie inefficienze.

Già da tempo (vedi  -  www.ethosassociazione.com -  Home - Editoriale - “Spese pazze all’italiana“ e “2 giugno”, dal 2008 al 2013) s’è avuto modo d’addentrarsi, magari alquanto spericolatamente, nel “campo minato” dei capitoli di bilancio riguardanti l'organizzazione e la gestione delle Forze Armate italiane e dei vari Corpi militari e paramilitari istituzionalmente riconosciuti.

In ogni caso è da premettere, doverosamente, che nell'ambito di tali strutture,  accettando rischi d'ogni sorta e talvolta anche quello della vita, operano uomini di assoluto valore morale e professionale, uomini dediti con entusiasmo e abnegazione al diuturno svolgimento dei propri compiti, uomini che con dignità e orgoglio indossano le proprie divise, uomini sempre pronti a rispettare gli ordini e ad intervenire fattivamente per affrontare qualsivoglia emergenza, anche in occasione di tragici fenomeni naturali.  E non va neppure dimenticata la preziosa, silenziosa e instancabile opera (molto spesso pericolosa) svolta dai reparti dei GIS e dei NAS dell'Arma dei Carabinieri o di taluni specializzati settori della DIGOS della Polizia di Stato.    leggi tutto

 
 

                                        

    PARIGI 2015
    TERRORISMO DILAGANTE
      PERCHE’ ?

Non v’è alcun dubbio che i recentissimi fatti che hanno insanguinato Parigi rappresentino la palese dimostrazione di come e quanto la crudeltà dell’uomo possa surclassare qualsivoglia razionalità e qualsivoglia senso di rispetto per la vita di esseri indifesi, estranei agli scontri ideologici o ai fanatismi religiosi e indenni da soggettive colpe. leggi tutto

 


Relazione sulla manifestazione svoltasi
nella Sala conferenza della Cgil di Via dei Crociferi a Catania, in collaborazione  con l’Associazione Sicilia-India, per la

 
presentazione del libro “La Straula di Don Nenè”  dell’ Avv. Pino Ferrante,
 tenuta dal Presidente dell’Associazione,  Augusto Lucchese.

-------

         Ringrazio affettuosamente il carinissimo amico e concittadino, Avv. Pino Ferrante, per avermi assegnato i compiti a casa. Pur convinto di non essere in   grado di competere con chi è sicuramente più idoneo di me, ho accettato di cimentarmi nell’agone sociale e culturale connesso alla presentazione del suo ultimo impegno letterario,

  LA STRAULA DI DON NENE’.

Leggi tutto

 

UOMINI D’ALTRI TEMPI. 
UN PERSONAGGIO INDIMENTICABILE:
Gaetano Baglio


Giorni addietro, così per caso, conversando di personaggi d’altri tempi con un fraterno amico, un pensiero attraversò la mente e fece riaffiorare il sempre vivo ricordo di un uomo di straordinarie virtù d’animo, di mente vivace e pronta, di profonda cultura, d’irreprensibile condotta civica, morale e religiosa. Mi riferisco all’avv. Gaetano Baglio, nativo di Riesi, sociologo insigne, appassionato educatore, indomito assertore dei diritti civili e inflessibile osservante dei sacri valori della libertà e della giustizia.

Leggi tutto

VECCHI E GIOVANI SI CAPISCONO?

  

L’INSTAT (Istituto Nazionale di Statistica), fonte delle più disparate informazioni ..

leggi tutto

 

  

C'era una    

        volta

        l'AZZURRO    

 

               leggi tutto

 

 

CARNEVALE

 L’origine e la datazione del “carnevale” sono tuttora incerti, così come non tutti concordano nel riconoscere che la sua denominazione...

          leggi tutto

N

E

B

B

I

A

 

leggi tutto

 

 

IPSE DIXIT

CHICCHE,

SCEMPIAGGINI,

ASSURDITA’ 


DEL MONDO

POLITICO                                

                     leggi tutto

                    L'AMICIZIA    leggi tutto  I MIGRANTI  leggi tutto        LA SICILIA    leggi tutto

              GIORNALISMO e MEDIA        

                                      leggi tutto

     Card. BAGNASCO 

                leggi  tutto

 NON SIAMO UNA COLONIA                              leggi tutto

Teatrino all'italiana

- titoli di coda -

Leggi tutto

F.35 - SPECIALE MOBILITAZIONE

Vuoi tu che le nostre armi, senza che si sappia, finiscano nei conflitti ?

Rete Italiana per il Disarmo e Tavola della Pace si mobilitano per la trasparenza sul commercio di armi Martedì 23 davanti al Senato presidio dei presidenti e referenti delle due organizzazioni contro la Delega al Governo per il cambio della Legge sull’export militare Fai sentire il tuo NO ai signori delle armi... Leggi tutto

LETTERA APERTA AL DIRETTORE DEL QUOTIDIANO “IL GIORNALE”

 Ill. mo Sig. Direttore, 
non le sembra immorale e dannoso, anche nei riguardi dei lettori del suo stesso “giornale”, innescare, alimentare e rinfocolare vergognose diatribe a sfondo strumentale, personalistico o partigiano?
..... Leggi tutto

 

E T N A

 ….. l’essermi casualmente imbattuto in un'oasi di pace e di serenità, lontano dai disagi e dal frastuono della grande città, era motivo di sostanziale appagamento. La volontaria scelta di un certo isolamento rappresentava, in quel momento, un efficace antidoto contro il perdurante malessere dello spirito, tuttavia turbato dal perdurante riferimento a persone e fatti che avevano causato le trascorse .... Leggi tutto

La Sicilia nella Storia de’  “Il Gattopardo”

In uno alle tematiche d’attualità, al documentarismo storico e sociale, ai testi allegorici o umoristici, la narrativa italiana del ‘900 ha dato particolare rilevanza, più o meno obiettivamente e realisticamente, alle problematiche socio ambientali delle regioni del Sud e particolarmente della Sicilia. 

Ciò perché il Sud ha rappresentato da sempre, e forse lo rappresenta tuttora, un mondo a se. Portatore d’antichissima storia e cultura, di radicate tradizioni, ricchissimo d’impareggiabili paesaggi e d’insigni monumenti, è stato, nei secoli, oppresso e sfruttato, trascurato e dimenticato, talvolta con la connivenza di nobili casati e della classe politica!  Leggi tutto

QUESTA NOSTRA VECCHIA TERRA

Dicono che abbia due miliardi di anni, ma, in verità, non li dimostra ! 
Con un po’ di civetteria, potrebbe togliersene parecchi milioni senza con ciò far sorridere ne Giove, ne Marte, ne Venere. Forse, a vederla da lontano, dallo spazio stellare o da altri pianeti, i contorni dei continenti potrebbero sembrare di qua e di la scrostati e frastagliati, gli oceani e mari potrebbero apparire rigonfi e talvolta in preda a violenti sussulti, i vasti deserti potrebbero essere scambiati per immense e deturpanti chiazze gialle. 
Leggi tutto

1970 - Un giardino nell’attico

Un pomeriggio del marzo 1967, percorrendo il Viale Vittorio Veneto, ebbi a notare, sulla sua perpendicolare, li sulla collina che in salita ne domina lo sfondo, la struttura di un alto edificio in costruzione. ....

 Leggi tutto

LA FRANA DI MESSINA E IL FANGO DELLA POLITICA.

L’Italia è quel bel paese in cui, fra tante patogene e cancrenose anomalie politiche e istituzionali, esiste la poco edificante.....

 

Leggi tutto

UNA STRANA FAVOLA DEI NOSTRI TEMPI.

IL SULTANO DELL’OMAN  A PALERMO.

Fra mille sfarzi, un moderno “Ali Babà” è giunto fra la gente incredula e attonita. 

I “quaranta ladroni” erano già  sul posto, …. forse sperando di rifarsi.

Che i vari Sultani, Sceicchi ed Emiri della miriade di stati e staterelli  che s'affacciano sul Golfo Persico, sul Golfo dell’Oman e sul Mar arabico, siano degli autentici moderni “nababbi”  [1] , nessuno può contestarlo. E’ pertinente, però, evidenziare - per chi non lo sapesse - da dove scaturisce cotanta smisurata ricchezza. Non certo dalla sabbia dei deserti che, pur coprendo vastissime e improduttive aree di quelle aride e afose zone, è tutt’altro che preziosa. E’ risaputo, inoltre, che da quelle parti non si trovano miniere d’oro, di diamanti o di pregiati altri minerali. E allora ? Il “rebus” è di facile soluzione. ..... Leggi tutto

8 x 1000 = Bossi …. francescano. 


 Le estemporanee esternazioni del loquace On. BOSSI, quasi sempre provocano l’accesa reazione del mondo politico che, in genere, lo giudica un provocatore. Il pensiero dell’incredibile personaggio, tipico esemplare di un certo ambiente del lombardo veneto, in cui va molto di moda la cultura “apartheid” di stampo nordista (quasi a far intravedere l’infelice ritorno dei “sansepolcrini”), travalica spesso la linea ufficiale dello stesso gruppo di cui, meritatamente o meno, è “leader” indiscusso. Si direbbe che, per fare scena e per accaparrarsi un posto di rilievo nelle prime pagine della carta stampata o sugli schermi delle TV, non sappia limitarsi nel lanciare slogan, invettive, provocazioni. ....  Leggi tutto 

LA Signora CLINTON CONTRO BERTOLASO

Senza volere entrare nel merito di talune più o meno soggettive e avventate dichiarazioni di Bertolaso, che stinco di santo non è, sta di fatto che la "ferita" denunciata dal Segretario di Stato USA, Sig.ra Clinton, ha il sapore della consueta arrogante politica estera di quel Paese. Sin dai tempi della Guerra di Secessione e dello sterminio dei Pellirossa negli Usa è invalso il principio che con la forza militare ed economica si può dominare il Pianeta, pur se, di recente, tale principio appare alquanto ridimensionato e, almeno in parte smentito, dagli avvenimenti del dopo "11 settembre". .....  Leggi tutto

DIVERTIRSI ! ..CHE NOIA ! 

Divertirsi ? Cosa fare ? Come fare ?
Per molti rappresenta un grave problema …! 
E per costoro lo è davvero, poiché, tranne qualche sporadica eccezione, l’amorfa massa dei festaioli anela solo alla celebrazione dell’ammuffito rito del sabato sera. 
Macchina, ristorante, pizza, discoteca. 
Oppure, d’estate, gelato e scorribande varie. 
Non preoccupa tanto la monotona scelta dei “locali” (ce ne sono fin troppi, pur se pochi brillano per igiene e salubrità), quanto l’angoscia per l’eventuale pericolo di affrontare una barbosa (per loro, evidentemente) serata casereccia.
.....  Leggi tutto

Reparti femminili nelle Forze Armate

Ho avuto occasione di seguire, sul Canale “Current” della SKY, un interessante servizio sull’addestramento di un gruppo di ragazze arruolatesi,“volontarie”,  nell’Esercito.  

Il documentario si riferiva, in particolare, ad un plotone facente parte del 151° Reggimento della Brigata Motorizzata “Sassari”, la rinomata Unità che si è distinta, in ogni occasione, per il suo alto grado di addestramento, di efficienza operativa, di spirito di corpo.  Leggi tutto

Bossi  “fedele amico” di Berlusconi?

Per l’infida stirpe padana, l’intrepido Cavaliere di Arcore è divenuto una sorta di novello “cavallo di troia”. Bossi l’ha ideato, lo ha costruito con furbizia e, sfacciatamente, lo ha messo in opera. Con tutta probabilità, ma non è mai detto, cercherà di utilizzarlo fino a quanto il federalismo di marca leghista non sarà più in fasce. Poi, l'inverecondo nazionalismo padano potrà magari accedere alla seconda fase del diabolico piano contro Roma "ladrona": tentare la secessione. Leggi tutto

Chi è  GIULIO TREMONTI 

Professore universitario, tecnico tributario, autore del famoso quanto disatteso “libro bianco” sulla riforma fiscale, risalente al lontano 1993. Ministro “a vita” per merito personale? O solo per scelta del “divino” Berlusconi? Tergiversatore, calcolatore di lungo corso o solo temporeggiatore opportunista?      Leggi Tutto

 

TREMONTI PEGGIO DI VISCO ?



LA MONTAGNA GOVERNATIVA HA PARTORITO IL SOLITO TOPOLINO SOCIAL POPOLARE DEMAGOGICO. 
NON SI RIESCE A CAPIRE, INFATTI, CON QUANTA CONVINZIONE E SENSO DI RESPONSABILITA’ BERLUSCONI E TREMONTI POSSANO AFFERMARE CHE PER “SOPPERIRE ALLE ESIGENZE DELLE CLASSI MENO ABBIENTI” LA MEDICINA ADATTA E’ QUELLA DEL RICORSO ALLA “SOCIAL CARD” O A QUALCHE ASFITTICO E CONFUSIONARIO “BONUS FISCALE”. 
Leggi Tutto

Ass. Socio-Cult. «ETHOS - VIAGRANDE»  
Presidente Augusto Lucchese
Tel. - Fax: 095-6242788 - e-mail: ethosassociazione@alice.it