* Home

* Scrivi

 

AUGUSTO LUCCHESE
Presidente Associazione Ethos

È nato a Enna il 18 luglio 1928, terzogenito di quattro figli, da genitori ambedue insegnanti elementari. Compie regolari studi superiori e già giovanissimo è impegnato nel sociale. Conosce il dinamico Sacerdote Don Parisi (Cappellano dell’Ospedale Civico Umberto 1°) e, assieme, decidono di dare vita all’Associazione GIAC “Giosuè Borsi”.  In sinergia con altre Associazioni e con un nutrito gruppo di giovani volenterosi e fattivi, partecipa ad una intensa attività formativa a livello educativo, culturale e ricreativo. Fra gli aderenti di allora, adesso maturi e affermati componenti della società civile, è ancora vivo il ricordo di quegl'anni. Partecipa al 1° Congresso Nazionale delle ACLI (Ass.ni Cristiane Lavoratori Italiani) quale delegato giovanile di Enna. Contribuisce alla ristrutturazione della ex Chiesa “Santa Croce” - danneggiata dai bombardamenti del luglio 1943 - che diverrà sede della Associazione e di una affermata Filodrammatica giovanile. A seguito del positivo riscontro del “foglio” interno all’Associazione, “La Fiaccola”, fonda il quindicinale “ROCCIA VIVA”, alla cui redazione e gestione si dedica con entusiasmo, raccogliendo larghi consensi, oltre che l’adesione di vari insigni personaggi. Meritano particolare menzione il giornalista Igino Giordani, il filosofo Prof. Santi Marotta (Direttore responsabile), l’On. Giuseppe D’Angelo, l’On. Giuseppe Alessi, il Prof. On. Nicola Cavallaro, oltre, ma non ultimo, al Senatore Antonio Romano (già Presidente del Tribunale di Enna) che, in particolare, l’onorerà sempre di un privilegiato rapporto. Ha la buona ventura d'incontrare e conoscere da vicino uomini della levatura di Don Luigi Sturzo, Luigi Gedda, Carlo Carretto, Ferdinando Storchi ed altri. Iscritto all’Università di Catania, Facoltà di Economia e Commercio, entra a far parte della FUCI di Enna (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) nell’ambito della quale ricopre incarichi organizzativi finalizzati agli incontri culturali, ai rapporti esterni, raduni, ecc, oltre che la carica di Tesoriere. Appena diciannovenne ha  una prima esperienza lavorativa presso una importante Azienda ennese mentre partecipa a due concorsi pubblici (Ministero della Pubblica Istruzione di Roma e Cassa di Risparmio di Palermo), entrambi vinti a pieni voti. 

Eletto segretario della sezione ennese delle ACLI  vive, in tale veste, il 1°congresso regionale a Zafferana Etnea. Non ancora ventunenne è di ruolo presso il Provveditorato agli Studi di Enna, sin quando, assunto in Banca è assegnato presso l’Agenzia di Gela. Dopo il trasferimento ad Enna è prescelto, attraverso un concorso interno, per l'incarico di reggente dell’Agenzia di Melilli, prima tappa della carriera che lo porterà a ricoprire anche più elevati incarichi.

Appassionato di motociclismo, crea a Enna il “Motoclub”, del quale diviene Presidente. Cura l’iscrizione alla Federazione Italiana di Motociclismo e, assieme ad un gruppo di appassionati, organizza diversi raduni, gare di regolarità e gimcane, cui egli stesso partecipa. Non rinuncia però a  migliorare la propria conoscenza culturale attraverso approfondite ricerche in campo umanistico, storico e artistico che si traducono nell’impegnativa realizzazione di svariati lavori dedicati alla ricerca della verità storica, spesso taciuta. Nascono i testi sui “controversi protagonisti della 2a Guerra Mondiale” (Pietro Badoglio) oltre che sulle cause che portarono il Mondo verso la catastrofe del conflitto e sulla situazione dell’Italia al 10 giugno 1940.  Si occupa anche di economia globalizzata,  dei congeniti problemi del Fisco, dell' “Ecologia e cambiamenti climatici” che già nel 1992 ebbe a formare argomento di un suo corposo “studio”. E' altresì autore di innumerevoli scritti sulle più svariate materie quali, ad esempio, “le industrie inquinanti in Sicilia”, “i rapporti fra giovani e anziani”, “la mancata applicazione dello Statuto Siciliano”, i poco esaltanti “aspetti del servizio di leva militare in Italia”, ecc. ecc. Ha scritto un saggio su Giovanni XXIII – il Papa della bontà e dell’umiltà - del quale è  profondamente devoto.  Sotto la spinta della radicata convinzione che l’associazionismo, particolarmente in campo culturale, rappresenta la chiave di volta per sviluppare e arricchire i rapporti sociali, nel 1998 costituisce in Viagrande (CT) l’Associazione socio culturale ETHOS, della quale è tuttora Presidente e animatore. L’Associazione, per l'intensa opera di diffusione culturale, è oggi parecchio conosciuta e apprezzata.

 

Ass. Socio-Cult. «ETHOS - VIAGRANDE»  Via Lavina, 368 – 95025 Aci Sant’Antonio
Presidente Augusto Lucchese
Tel. - Fax: 095-790.11.80 - Cell.: 340-251.39.36 - e-mail: augustolucchese@virgilio.it